Giovedì, 17 Ottobre, 2019

<Purtroppo è rimasto lettera morta l'accordo sulla sanità sottoscritto 8 mesi fa con il presidente Rossi e l’assessore Saccardi, che impegnava la Regione a trovare nel tavolo regionale soluzioni contrattuali omogenee per i lavoratori della sanità toscana, dopo la riorganizzazione del sistema sanitario toscano del 2015>. La denuncia arriva dai segretari generali regionali delle Funzioni Pubbliche Cgil, Cisl e Uil, Bruno Pacini, Marco Bucci e Mario Renzi.

I ritardi nelle assunzioni di personale nelle aziende sanitarie toscane - si legge in una nota congiunta dei tre segretari - stanno producendo una situazione di progressivo peggioramento delle condizioni di lavoro degli operatori; anche sulla stima dei fabbisogni del personale, i direttori generali hanno fin qui ignorato i necessari confronti sindacali in sede aziendale. Da una stima dei sindacati ancora mancano circa 1500 lavoratori considerando tutti i profili professionali.

<Omogeneità contrattuale vuol dire anche omogeneità di condizioni di lavoro oltre che salariale> dice Marco Bucci, segretario Fp-Cisl. I ritardi nel rispetto dell'accordo, viceversa, fanno sì che ancora non si riesca nemmeno ad analizzare in maniera congiunta e trasparente tali differenze che hanno pesanti ripercussioni sulla qualità dei servizi e sulla tenuta degli stessi>.

Sportello Lavoro

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL