Mercoledì, 25 Marzo, 2020

Una emergenza nell'emergenza. Oggi è ripartito il confronto con il Governo per la verifica delle attività essenziali in modo da ridurre davvero al minimo indispensabile le presenze dei lavoratori nei luoghi di lavoro. A Pisa Cgil Cisl ed Uil monitoreranno il territorio, per fare in modo  che le aziende che non rispondono ai requisti proseguano nella loro produzione. 

Nel contempo arrivano in gran numero le richieste di utilizzo degli ammortizzatori sociali: ogni giorno, ormai da una settimana, sono centinaia le aziende che chiedono di ricorrere a questo strumento. E le previsioni non sono certo migliori per il prossimo futuro. 

 <Di fronte a questa situazione - scrivono in una nota Cgil, Cisl ed Uil - ci sentiamo di sollecitare con forza le aziende, che non sono in grave difficoltà economica, ad anticipare il corrispettivo della cassa integrazione alle normali scadenze mensili e a richiedere il conguaglio all'INPS. Solo nei casi eccezionali di serie e documentate difficoltà finanziarie, riteniamo corretto accedere al pagamento diretto da parte dell'INPS al lavoratore.   In questo caso sollecitiamo l'INPS ad una procedura snella e rapida tale da non mettere in difficoltà lavoratrici, lavoratori e le loro famiglie. In entrambi i casi è fondamentale l'attenzione, da parte di Governo e Istituzioni, della tenuta di tutto il sistema economico, fornendo prontamente ai lavoratori il reddito necessario e alle aziende un aiuto adeguato>.
 
 

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL