Mercoledì, 5 Ottobre, 2011

di Patrizia Scacciati SLP-CISL Pisa

I cittadini stiano con noi. Non pensino solo alla coda, ma anche alla testa (del Management)
Ebbene sì, anche i postali si servono di Poste spa. Ieri, durante la pausa pranzo, mi sono recata all'ufficio postale vicino.
Tre bollettini da pagare, una ricarica di cellulare da effettuare.
Il collega, gentile come sempre, ha preso in consegna i bollettini prestampati. Ma il sistema «Sdp» si è inceppato.

 Mezz'ora di tempo per quattro, semplici, operazioni. L'incolpevole collega, inviato al front-office con i clienti, ha provato a darmi spiegazioni.
Non erano necessari, conosco bene i problemi di Sdp. Sdp è acronimo di service delivery programm. 
Ha sostituito da alcuni mesi il Pgo, programma gestione operazioni. Doveva servire a rendere il servizio rapido ed efficiente. Si è rivelato un vero flop.  Nello scorso giugno ne abbiamo avuto le prime avvisaglie: una sorta di black-out ci ha impedito di svolgere il nostro lavoro per diversi giorni.
Noi incolpevoli, utenti, giustamente, imbelviti.
Problema solo parzialmente risolto. Lo scorso sabato, quando i nostri operatori dovevano pagare migliaia di pensioni, il sistema è andato in tilt per circa tre ore.
Strumenti tecnologici inadeguati, carenza storica di personale: le file sono solo una conseguenza.
Non va meglio su altri fronti: gli operatori fanno una gran fatica a consegnare tutto il carico di posta, anche perché i mezzi su cui lavorano - che Poste avrebbe dovuto rinnovare da oltre un anno - sono  sempre più fatiscenti e inadatti. Molte pratiche stagnano sui tavoli degli uffici.Si risparmia anche sulla pulizia.
Il personale è insufficiente e chi lavora nei settori del mercato  privato e dei servizi postali è costretto a straordinari non pagati o pagati con estremo ritardo. Il nostro sindacato, insieme a Uil, Ugl e
Confsal hanno aperto da metà settembre un conflitto di lavoro con i
vertici aziendali.
Sì, oltre a lamentarsi per la coda, vorremmo che i cittadini pensassero alla testa. Quella del nostro management, che mentre si divide i floridi utili del gruppo, è insensibile ad ogni nostra richiesta. Come dire:
troppi soldi per pochi, pochi soldi per molti.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL