Venerdì, 13 Novembre, 2020

DA SETTE ANNI RECLAMANO IL RINNOVO DEL CONTRATTO

Si sono ritrovati di fronte all'ingresso 2 dell'ospedale Nuovo Santa Chiara a Cisanello, incrociando le braccia. Molti addetti alle pulizie questa mattina hanno rinunciato al loro turno di lavoro, aderendo  allo sciopero indetto dai sindacati di categoria - Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltrasporti - a Pisa come nel resto d'Italia. La manifestazione segue le iniziative territoriali delle ultime settimane e la grande manifestazione del 21 ottobre scorso, in risposta all’indisponibilità delle associazioni datoriali e delle imprese del settore a rinnovare il contratto collettivo nazionale scaduto da oltre 7 anni.
Nella nota di proclamazione dello sciopero trasmessa alla Commissione di Garanzia ed alle associazioni datoriali Anip Confindustria, Confcooperative Lavoro e servizi, Legacoop Produzione e Servizi, Unionservizi Confapi, Agci Servizi, i sindacati hanno stigmatizzato la mancanza di riscontro alle numerose sollecitazioni di ripresa dei negoziati, per concludere positivamente il percorso di rinnovo avviato nel mese di giugno, sulla scia della prima ondata della pandemia da Covid-19.

<Stiamo portando avanti un'annosa battaglia - commenta Claudia Vargiu, segretaria provinciale di Fisascat/Cisl. Sette anni sono troppi per veder rinnovato il contratto nazionale del lavoro dei multiservizi. Sette euro lordi l'ora sono pochi per gli addetti alle pulizie impegnati negli impianti civili ed industriali del nostro territorio>.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL