Venerdì, 5 Febbraio, 2021

Firmato, nella sede di Confindustria a Roma, l'accordo per i metalmeccanici. Prevede un aumento in busta paga, da qui ai prossimi tre anni, di 112 euro mensili per i metalmeccanici al quinto livello base e di 100 euro mensili per i metalmeccanici inquadrati nel terzo livello. L'accordo avrà validità da gennaio 2021 a giugno del 2024. Gli aumenti scatteranno a giugno di quest'anno (25 euro), giugno del 2022 (25 euro) giugno 2023 (27 euro) e giugno 2024 (35 euro),  <Si tratta spiega Alessandro Vella, della di Fim/Cisl - di aumenti corrispondenti a circa il doppio dell'aumento dell'indice Ipca previsto per i prossimi anni. A questi aumenti si aggiungono i 12 euro di ipca già erogati sui minimi da giugno 2020  per effetto del contratto collettivo nazionale precedente.  Confermati 200 euro di flexible benefit all’anno >. Il contratto prevede inoltre l'innalzamento di Cometa (il fondo nazionale pensione complementare destinato ai lavoratori dell'industria metalmeccanica) per gli under 35 al 2,2% dall'anno 2022. Ma c'è di più: <Siamo riusciti ad ottenere una importante e storica riforma dell’inquadramento, che prevede, tra l'altro, l’eliminazione del primo livello.  Rafforzata  tutta la prima parte del contratto su: relazioni industriali, diritti di informazione, confronto, partecipazione e formazione, diritto soggettivo, smart working. Introdotta la  clausola sociale sugli appalti pubblici>. Alessandro Vella esprime <grande soddisfazione per la firma di  un contratto importantissimo in un contesto sociale ed economico difficile che porterà benefici economici e normativi alle lavoratrici e ai lavoratori metalmeccanici del territorio pisano. Il migliore modo per ripartire con positività e fiducia>.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL