Mercoledì, 4 Ottobre, 2017

Tra i cittadini che  preferiscono il farmaco originale all’ equivalente sei o sette su dieci hanno fatto questa scelta perché hanno trovato, col primo, migliori benefici: è la conclusione cui è arrivato l’osservatorio Cisl sulle politiche socio-sanitarie studiando la questione.

<Bello sarebbe affermare la perfetta sovrapponibilità tra il farmaco brand e l’equivalente  – commenta il segretario territoriale Dario Campera. Purtroppo così non è: il farmaco equivalente ha sì la stessa quantità di principio attivo del farmaco originale, ma può avere, ad esempio, eccipienti diversi. Questo può comportare una diversa biodisponibilità dei due farmaci>.

Dunque, cittadini pisani né spendaccioni né ignoranti ma semmai coscienti degli effetti della cura che stanno seguendo. Sorprende, semmai –osserva il segretario provinciale della Cisl, Gianluca Federici –   il ragionamento con cui il direttore della Ausl Toscana nord-ovest Maria Teresa De Lauretis ha sposato la campagna a favore dei farmaci generici. <Il ragionamento della De Lauretis – se i cittadini scegliessero i farmaci equivalenti se ne trarrebbe un considerevole risparmio per le casse del servizio sanitario (da destinare al miglioramento dei servizi) - non regge: perché la differenza tra il farmaco originale e quello equivalente, il famoso ticket, lo paga il cittadino di tasca propria>.

Semmai – osserva Federici – bisognerebbe capire per quale motivo due farmaci con biodisponibilità diversa (e con effetti, spesso, diversi) uno sia gratuito e l’altro richieda una compartecipazione del cittadino. O per quale motivo cittadini sulla soglia di povertà relativa o assoluta devono comunque acquistare (e non ricevere gratuitamente) medicinali da cui dipendono solo perché questi sono inseriti in fascia c.

Per migliorare i servizi, ad esempio per ridurre le infinite liste di attesa – conclude il segretario provinciale della Cisl – bisogna, sì, intervenire sugli sprechi. Ma questi non sono addebitabili al cittadino che preferisce il farmaco originale all'equivalente.

Progetto Giovani

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

  • 28-06-18 GENERAZIONI CISL: CONVEGNO SU GIUSEPPE TONIOLO
  • 21-06-18 GENERAZIONI CISL : IL CANALE DEI NAVICELLI, OPPORTUNITA' PER L'EDILIZIA
  • 14-06-18 GENERAZIONI CISL: MERCATO LIBERO DELLE COMUNICAZIONI ED ENERGIA
  • 07-06-18 GENERAZIONI CISL: ADICONSUM CONTRO I TASSI USURAI
  • 31-05-18 GENERAZIONI CISL: PROSTITUZIONE, COLPIRE GLI SFRUTTATORI
  • 24-05-18  GENERAZIONI CISL: CONCILIAZIONE VITA - LAVORO

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

Conquista del lavoro

Labor TV

Tesseramento CISL