Giovedì, 8 Ottobre, 2020

FILCAMS/CIGL, FISASCAT CISL, UILTRASPORTI UIL: <7 EURO L'ORA SONO POCHI>. VERSO LA MOBILITAZIONE

<Nella fase del lockdown siamo stati definiti eroi. In realtà, come sempre, abbiamo svolto il nostro lavoro con serietà e responsabilità.  Non vogliamo medaglie, ma vogliamo il rinnovo del nostro contratto collettivo nazionale:  7 anni sono troppi, 7 euro l’ora sono pochi>: così  le segretarie provinciali di Filcams-Cgil Caterina Ballanti e di  Fisascat Cisl Claudia Vargiu   ed il segretario di  Uiltrasporti Massimo Marino (nella foto) a conclusione dell'attivo delle delegate e dei delegati del settore multiservizi. In tutta Italia 1500 delegati, in Toscana 250 e 40 nella sola provincia di Pisa si sono ritrovati in modalità di videoconferenza per fare il punto sullo stato della vertenza relativa al rinnovo del loro contratto nazionale e decidere le iniziative da intraprendere. Per seguire, da Pisa, la videoconferenza, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl ed Uiltrasporti Uil hanno convocato i loro delegati al circolo Arci all'Isola Verde. Si tratta di rappresentanti eletti da migliaia di lavoratrici e lavoratori del sistema degli appalti presenti nella sanità, nelle scuole, nelle università e nelle scuole di eccellenza, nell'aereoporto pisano, nelle strutture alberghiere, nella grande distribuzione. Realtà diverse, alcune delle quali hanno continuato a lavorare senza interruzione, garantendo un servizio pubblico essenziale e di pubblica utilità, mentre altre hanno chiuso l'attività ricorrendo agli ammortizzatori sociali. In tutti i casi lavoratori <poveri>, con bassi salari, che rischiano - ad ogni cambio di appalto - di perdere occupazione e diritti o di vedersi applicati contratti pirata in un sistema che troppo spesso nasconde irregolarità ed illegalità ,e che la pandemia ha reso ancora piu’ fragile e precario.

Rassegnati? <No di certo - commenta Claudia Vargiu. E, semmai, determinati a farci sentire dalle associazioni datoriali che hanno rinnegato con il loro assordante silenzio gli avanzamenti ed intendimenti che erano stati raggiunti con  un avviso comune  presentato al Governo e al tavolo di confronto>. L'appello: <Anche la politica, le istituzioni, i ministeri competenti prestino la  giusta attenzione ad un comparto che è da sempre, ed ancor più nella situazione attuale, essenziale per il funzionamento del Paese e al quale deve essere essere riconosciuto il giusto valore in termini di dignità, salario  e valorizzazione del lavoro attraverso regole certe e garanzie normative e contrattuali>.

Deciso il messaggio finale: <Da oggi al silenzio delle associazioni datoriali e delle aziende risponderemo con iniziative diffuse sui territori , azienda per azienda, appalto per appalto. Non c’è un secondo tempo, il tempo è scaduto>.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL