Lunedì, 12 Febbraio, 2018

Un fine settimana ricco di novità per i dipendenti pubblici italiani. Nello scorso week-end, nella sede romana dell'Agenzia per le rappresentanze negoziali delle pubbliche amministrazioni (Aran) è stato messa nero su bianco l'ipotesi di accordo del nuovo contratto nazionale di lavoro per il 2016/2018 del comparto dell'istruzione e della ricerca. 
Interesserà un milione e trecentomila dipendenti statali: docenti, ricercatori, tecnici, amministrativi e bidelli in servizio nelle scuole statali dell'infanzia, primarie, secondarie e artistiche, nelle scuole speciali, nelle accademie delle belle arti, nell'Accademia nazionale di danza, di arte e drammatica, nei conservatori di musica; in  università, istituzioni universitarie, aziende ospedaliero universitarie che non ricoprono incarichi di dirigenti. E poi i dipendenti di Cnr, Crea (ricerca in agricoltura), Enea (nuove tecnologie, energia e ambiente), l'Istituto nazionale di fisica nucleare (Infn), di vulcanologia (Ingv), d statistica (Istat), l'istituto superiore di sanità (Iss), l'Invalsi (impegnata nella valutazione del sistema educativo di istruzione e formazione), l'Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa (Indire) il Consorzio Lamma ed altri enti di ricerca.
Vediamo le novità introdotte nell'ipotesi di accordo. 
L'accordo prevede un incremento complessivo non inferiore agli 85 euro medi mensili. 
Avrà più spazio quella contrattazione sindacale che il decreto Brunetta del 2009 aveva drasticamente ridimensionato.
Il personale delle università potrà contare ancora su l'indennità mensile accessoria e l'indennità di ateneo (la quattordicesima mensilità corrisposta nel mese di luglio). Una parte delle risorse variabili del fondo accessorio sarà impiegata nei trattamenti economici legati alla performance individuale.
Questione carriere. Molti dipendenti sono collocati, già oggi, nelle posizioni economiche apicali, senza possibilità alcuna di conseguire un'ulteriore progressione: ebbene, nella nuova ipotesi di contratto è prevista una posizione economica aggiuntiva.
Sarà istituita una commissione per elaborare , entro il prossimo mese di luglio, una specifica proposta di revisione della classificazione del personale. Questa commissione avrà anche il compito di rivedere gli inquadramenti del personale in servizio nelle aziende ospedaliero- universitarie. In caso di mobilità forzata da azienda ospedaliera a università il contratto prevede che il trattamento economico maturato dal dipendente ospedaliero, sia comunque conservato.

Sito :http://www.cislscuola.it/index.php?id=5240

Progetto Giovani

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

  • CISL Elezioni RSU UNIVERSITA' Massimo Cagnoni
  • CISL Elezioni RSU SCUOLA Giuseppina Canuso
  • 12-04-18 GENERAZIONI CISL: UNIVERSITA', RSU E CONTRATTO
  • 05-04-18 GENERAZIONI CISL 5 APRILE: SCUOLA, CONTRATTO ED ELEZIONI RSU
  • 29-03-18  GENERAZIONI CISL: I LAVORATORI PUBBLICI, RSU E CONTRATTO
  • 22-03-18 GENERAZIONI CISL: INIZIA LA CAMPAGNA FISCALE, IL 730

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

Conquista del lavoro

Labor TV

Tesseramento CISL