Lunedì, 11 Marzo, 2019

ANCHE IL SEGRETARIO DARIO CAMPERA AL SEMINARIO NAZIONALE DELLA CISL SULLO SVILUPPO SOSTENIBILE

Accanto alla rivoluzione di Impresa 4.0, c’è un'altra rivoluzione che rappresenta anche la vera scommessa per uno sviluppo sostenibile dell'Europa e dell'Italia: l'Economia circolare. Si è parlato anche di questo - nei giorni scorsi, nella sede nazionale della Cisl, in via Po a Roma - in occasione del seminario <Sviluppo sostenibile: le radici e le prospettive> cui ha partecipato anche il segretario generale della Cisl di Pisa Dario Campera. Molte le suggestioni raccolte in questo incontro, aperto dal segretario confederale Angelo Colombini e che ha avuto come relatori don Bruno Bignami direttore dell'ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Conferenza episcopale italiana (<Il Creato e la sua sostenibilità>) e il professor Enrico Giovacchini già presidente dell'Istat e ministro del governo Letta e attualmente portavoce di Asvis (Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile>) che invece ha parlato dell'Agenda per il 2030 dell'Onu e degli impegni assunti dall'Italia.

Una delle suggestioni è appunto il tema dell'Economia circolare con cui  - ricostruisce Dario Campera - si prevede di estendere il valore non soltanto dei materiali che
compongono i vari prodotti, ma anche dei singoli beni che già hanno svolto un’utilità per il fruitore iniziale. <L’economia circolare rappresenta un modello di produzione e di consumo che genera un circolo virtuoso in cui gli esiti della produzione e del consumo tornano a vivere, sia come nuova materia impiegata in successivi cicli della produzione o in alterativa, come nuovi beni opportunamente rigenerati attraverso le attività di preparazione al riutilizzo. Si tratta quindi di un cambiamento epocale, come definito dalle quattro direttive approvate dal Parlamento Europeo nell’Aprile 2018, orientate al superamento del tradizionale modello di economia lineare. Si è infatti rivelato inefficiente il modello organizzato intorno alla successione delle fasi “preleva, produci, consuma e getta” in quanto dissipatore di risorse destinate ad essere per lo più sprecate alla fine del ciclo di consumo dei beni, con gravissimi danni in termini di impatto ambientale. L’economia circolare invece, esprime un nuovo assetto della produzione, in grado di autorigenerarsi. È di fatto, “un’economia pensata per potersi rigenerare da sola”, in cui gli scarti di un ciclo della produzione e del consumo possono di fatto diventare nuova materia o nuovi beni per i cicli successivi. È ormai certo che tali profondi cambiamenti porteranno alla creazione di nuovi posti di lavoro>.

Progetto Giovani

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

  • 11-04-19 GENERAZIONI CISL: DISPARITA' TRA  UOMINI E DONNE A LAVORO.
  • 04-04-19 GENERAZIONI CISL: VEDEMECUM C.A.F. CISL PER 730
  • 28-03-19 GENERAZIONI CISL: LA FIM CISL PRIMO SINDACATO IN PIAGGIO
  • 21-03-19 GENERAZIONI CISL: GLI EDILI SCENDONO IN PIAZZA A ROMA
  • 14-03-19 GENERAZIONI CISL: ADICONSUM E LA TRUFFA DEI  DIAMANTI
  • 07/03/19 GENERAZIONI CISL: CAF CISL E REDDITO DI CITTADINANZA

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

Conquista del lavoro

Labor TV

Tesseramento CISL