Venerdì, 5 Febbraio, 2021

SE NE È PARLATO IERI NELLA TRASMISSIONE <GENERAZIONI CISL> SU 50 CANALE

Sono tra i pochi punti di riferimento certi del territorio. Stiamo parlando delle farmacie - cui è stata dedicata la puntata di ieri della trasmissione Generazioni Cisl. Sono 19.331 le farmacie in Italia, frequentate ogni giorno da 4 milioni di cittadini: questo significa che ogni farmacia riceve, in media, ogni giorno, 230 persone. Negli ultimi anni le farmacie sono profondamente cambiate: in molti casi, ad esempio, dalle tradizionali farmacie a conduzione familiare si è passati alle società di persone. Le vendite dei farmaci con prescrizione rappresentano oggi soltanto il 35% del fatturato della farmacia, una percentuale molto più bassa rispetto ai decenni precedenti. Giocano un ruolo sempre maggiore i servizi aggiuntivi. 

La crescente cultura della prevenzione, ha trasformato i comportamenti del consumatore, che oggi si reca in farmacia non solo per esigenza, ma per consigli di personal care e per soluzioni preventive. Le farmacie organizzano, dunque, una serie di eventi promozionali: dal mese dell’udito a quello della vista, dal controllo della pressione ai corner di ascolto con professionisti su intolleranze ed allergie alimentari. Tutti servizi quasi sempre gratuiti che stimolano il cliente ad aver cura di sé, a sottoporsi a controlli periodici, ad entrare per semplice curiosità o per avere un parere tecnico. È un cambiamento significativo, questo, che porta alla vendita in farmacia di prodotti che prima venivano acquistati su altri canali: dalle creme specifiche per pelli mature agli integratori vitaminici per i più anziani.

Se le farmacie sono cambiate, anche la professione del farmacista sta cambiando: <noi farmacisti - ha spiegato Giorgia Bumma, farmacista, segretaria territoriale della Cisl di Pisa - siamo molto di più che esperti di medicinali>. Con l'introduzione dei servizi aggiuntivi - e le continue richieste del Servizio sanitario nazionale, specie in periodi critici per il <sistema>, al farmacista è chiesta una professionalità sempre più elevata, purtroppo non riconosciuta a sufficienza.

Anche questo dovrà essere messo sul piatto nella contrattazione per il rinnovo del contratto nazionale - ha osservato il segretario organizzativo regionale di Fisascat/Cisl Gianni Elmi Andretti intervenuto in trasmissione. Un contratto che manca ormai da troppo tempo:  quello che hanno in tasca i dipendenti delle farmacie private è scaduto nel 2009, quello per i farmacisti in servizio nelle farmacie municipalizzate è scaduto nel 2015. Un aumento congruo in busta paga. Una riclassificazione del personale. La sicurezza nei luoghi di lavoro. Una formazione adeguata. Il sostegno alla previdenza complementare e all'assistenza integrativa: sono questi alcuni dei temi della piattaforma su cui si svilupperà la trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL