Giovedì, 18 Luglio, 2019

PROTOCOLLO D'INTESA PER TRASFORMAZIONE PART-TIME VERTICALI IN FULL-TIME E USCITE INCENTIVATE. PASSI IN AVANTI SU ALTRI PUNTI DEL CONTRATTO, RIMANGONO ANCORA DELLE DISTANZE TRA LE PARTI. LA TRATTATIVA RIPRENDERÀ IL 12 SETTEMBRE

È proseguita la trattativa portata avanti da Fim-Cisl, Fiom Cgil e Uilm-Uil con i vertici di Piaggio per il rinnovo del contratto integrativo di gruppo. Finalmente - ricostruiscono i sindacalisti presenti al tavolo, la direzione aziendale è entrata nel merito di tutte le richieste sindacali, compreso il premio di risultato.

Ecco, in sintesi, i temi affrontati

Premio di risultato - Alla richiesta dei sindacati di stabilire nuovi indicatori del premio di risultato chiari e realistici, la direzione aziendale ha risposto di esser pronta a definire nuovi indicatori basati su Ebitda Italia: produttività, qualità, introduzione del tasso di assenza collettiva dal lavoro.La delegazione sindacale di Fim, Fiom ed Uilm e il coordinamento delle Rsu hanno espresso la loro contrarietà a quest'ultimo indicatore, dando solo la disponibilità a ridefinire - eventualmente - l'attuale meccanismo che, nel computo del premio, misura la presenza del singolo operaio o impiegato.

L'azienda giudica percorribile la richiesta di chiedere in futuro la detassazione del premio senza compromettere il metodo di pagamento degli anticipi mensili: ciò renderebbe possibile a chi lo preferisse di percepire il premio di risultato sotto forma di servizi di welfare aziendali.

L'azienda ha fatto alcune positive aperture sulle richieste sindacali di stabilire gli obiettivi anno per anno, di prevedere anche una erogazione nel corso del 2019 e di aumentare gli anticipi mensili del premio. Aumentare di quanto? La direzione aziendale ha parlato di un mero <ritocco> mentre i sindacati chiedono un aumento significativo.

Orardi di lavoro, permesso con recupero, part-time orizzontale, smartk working -  I sindacalisti sono tornati a chiedere alla direzione aziendale di ampliare la flessibilità oraria per gli impiegati. Piaggio ha accettato di aumentare i permessi con recupero fino ad un massimo di otto ore mensili (erano 6) e ha riconosciuto una flessibilità di ingresso e di uscita per i part-time orizzontali di 15 minuti. I sindacalisti hanno chiesto di estendere la flessibilità anche agli operai non collegati alla produzione: la direzione si è resa disponibile a una sperimentazione di smart working. 

Capitolo trattamenti di trasferta: la direzione aziendale si è dichiarata non disponibile a rivedere i trattamenti previsti dal regolamento interno.

I metalmeccanici di Cgil, Cisl ed Uil hanno chiesto all'azienda di alzare la durata dei contratti orizzontali fino ad un anno o comunque a copertura del periodo scolastico: l'azienda si è impegnata a presentare una proposta nel prossimo incontro. Stesso impegno sul tema delle molestie sessuali.

Sui sabati di flessibilità, infine, il sindacato ha ripetuto che non deve essere modificata la attuale disciplina vigente.

Nel prossimo incontro - in programma per il prossimo 12 settembre  - la direzione aziendale dovrà presentarsi con una proposta precisa su indicatori, obiettivi e salario superando le distanze che ancora permangono su alcuni aspetti, al fine di concludere positivamente  un contratto che è atteso dai lavoratori di Piaggio da circa 10 anni.

Nei primi giorni di settembre saranno effettuate le assemblee di fabbrica, in vista della ripresa della trattativa sul Contratto integrativo.

Sportello Lavoro

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL