Giovedì, 14 Dicembre, 2017

Benvenuto confronto. Il leader della Cisl – e dipendente aereoportuale - Gianluca Federici risponde alle dichiarazioni del vicepresidente esecutivo di Toscana aereoporti Roberto Naldi che nei giorni scorsi aveva bollato come bugia la lettura che Cgil Cisl ed Uil stanno dando del piano aziendale secondo il quale  tutti i servizi a terra dello scalo fiorentino e pisano – il carico e lo scarico di bagagli e passeggeri, il controllo, la pulizia dei veivoli, l’assistenza dei viaggiatori – saranno affidati ad una società terza specializzata nel servizio di handling. «Non è a rischio alcun posto di lavoro, né la decurtazione dello stipendio. Entrambi questi fattori sono compresi nella clausole di salvaguardia che applicheremo al momento della selezione di aziende interessate a svolgere i servizi» aveva dichiarato nei giorni scorsi all’Ansa Roberto Naldi. Annunciando di voler inviare presto ai dipendenti una lettera in cui avrebbe voluto spiegare ai dipendenti le scelte aziendali.

«Prendiamo atto delle rassicurazioni del manager di Toscana aeroporti. Purtroppo, però, anni di applicazione della direttiva europea ci insegnano che, laddove i servizi a terra negli aereoporti sono stati liberalizzati – due esempi su tutti: agli aereoporti di Malpensa e Fiumicino -  la vita degli ex dipendenti delle società di gestione degli scali si è fatta, nel tempo, più precaria. A quei lavoratori è stato cambiato il tipo di contratto. Le società di handling, in molti casi, hanno subappaltato i servizi richiesti a cooperative. E i lavoratori, ad ogni cambio di divisa, hanno un sussulto». Ora – dice Federici - «quali garanzie Toscana aereoporti può darci che ciò non avverrà, non dico tra uno o sei mesi o un anno, ma anche tra cinque, dieci o quindici anni, quando del destino di questi uomini e donne si sarà lavata le mani scaricandola sulla prima società di handling selezionata?».

Federici rilegge la vicenda dei rapporti con Toscana aereoporti: «Mi pare ovvio  che ci sia un problema di comunicazione tra l’azienda, i dipendenti e i sindacati che li rappresentano. Un problema, forse, che nasce dal fatto che Toscana aereoporti, fino ad oggi, non si è fatta carico della preoccupazione dei suoi collaboratori. O almeno non abbastanza».

E allora «se il management vorrà approcciarsi alla questione con uno spirito nuovo, benvenuto confronto. Dai sindacati, nessuna tattica pre-elettorale: io, ad esempio, non ho in tasca alcuna tessera di partito e sono più interessato alle sorti dei lavoratori - di quelli iscritti e di quelli che non lo sono – che a pronosticare chi governerà Pisa o l’Italia il prossimo anno».

A Toscana Aeroporti Federici rivolge una proposta: «Vuol essere una casa di vetro? Allora vediamoci in un luogo pubblico, in campo neutro, a Palazzo Gambacorti, ad esempio, nella casa  della comunità, in un incontro a cui devono sentirsi invitati tutti coloro che hanno a cuore la vicenda».  

Progetto Giovani

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

  • 07-06-18 GENERAZIONI CISL: ADICONSUM CONTRO I TASSI USURAI
  • 31-05-18 GENERAZIONI CISL: PROSTITUZIONE, COLPIRE GLI SFRUTTATORI
  • 24-05-18  GENERAZIONI CISL: CONCILIAZIONE VITA PRIVATA E LAVORO
  • 17-05-18 GENERAZIONI CISL:  POSTE S.P.A.
  • 10-05-18 GENERAZIONI CISL:  ANTEAS, PER AIUTARE CHI HA BISOGNO
  • 03-05-18 GENERAZIONE CISL: INFORTUNI E MORTI SUL LAVORO

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

Conquista del lavoro

Labor TV

Tesseramento CISL