Sabato, 24 Febbraio, 2018

Governo e sindacati, nella notte tra martedì e mercoledì nella sede romana dell’Aran , hanno trovato l’intesa sul nuovo contratto nazionale del comparto delle funzioni locali. Interesserà circa 467mila dipendenti di Regioni, Province, Comuni, Camere di Commercio, enti e agenzie regionali. Il nuovo contratto prevede un aumento salariale di 85 euro mensili che, con buona probabilità, arriveranno in busta paga già nel mese di aprile insieme agli arretrati che dovrebbero attestarsi intorno ai 450 euro medi. 

Fra le novità più rilevanti, ricostruisce Cinzia Ferrante segretaria generale di Cisl funzione pubblica di Pisa: nuove risorse destinate alla contrattazione collettiva, più diritti in tema di permessi, congedi, ferie, malattia. Le ferie, ad esempio, potranno essere sospese in caso di lutto, e, in via sperimentale, potranno essere fruite a ore. 

Più materie potranno essere discusse nella contrattazione integrativa: sì che aumenterà il peso del ruolo riconosciuto alle Rsu. Tra i dipendenti, è stata finalmente riconosciuta la specificità del servizio portato avanti dalla polizia municipale.

 

Sportello Lavoro

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL