Venerdì, 17 Maggio, 2019

LA MATTINA DI LUNEDI 20 MAGGIO A LUCCA. CORRADO GIANI: <I DIPENDENTI A FIANCO DEI CLIENTI PER CHIEDERE IL RIMBORSO INTEGRALE>

Bancari e consumatori insieme in piazza. Accadrà il prossimo lunedì a Lucca, dove le sigle sindacali Fabi, First Cisl, Fisac Cgil, Uilca e Unisin hanno indetto uno sciopero dei dipendenti del gruppo Banco Bpm, che contestano il modo con cui il management sta gestendo il caso-diamanti.

Dipendenti, clienti e rappresentanti delle associazioni dei consumatori Adiconsum, Federconsumatori, Adusberf e Confconsumatori si danno appuntamento alle ore 10.30 di lunedì 20 maggio a Porta Santa Maria. Da qui partirà un corteo che, dopo 1,3 km e attraverso via Fillungo, le piazze San Michele, Napoleone e San Giusto, si concluderà di fronte alla sede della Bpm, dove sono previsti alcuni interventi.

Il gruppo Banco Bpm è uno degli istituti più coinvolti nello scandalo dei diamanti. Ammonterebbe ad oltre 600 milioni di euro il valore complessivo delle vendite di diamanti acquistati – tra il 2011 al 2016 – da circa 30mila clienti del gruppo Banco Bpm.

È quanto emerge dalla ricostruzione del Garante del mercato e della concorrenza - che ha irrogato al Banco Bpm una sanzione di 3 milioni e 350 mila euro. In seguito confermata dal Tar del Lazio.

Della vicenda ha parlato Corrado Giani, coordinatore regionale dei bancari iscritti alla Cisl in Toscana e dipendenti del gruppo Bpm, nella trasmissione Generazioni Cisl dello scorso giovedì.

<Nell’ottobre del 2016 la trasmissione Report  - ha ricostruito Corrado Giani - fece luce sulla notevole differenza tra il prezzo di vendita dei diamanti e il valore di mercato delle pietre, vendute dalla IDB ai clienti di Banco Bpm ed Unicredit, e dalla DPI ai clienti di Intesa San Paolo e MPS. L’inchiesta si occupò  anche delle informazioni con cui l’acquisto veniva proposto ai clienti delle banche. Da quel momento gli acquisti di diamanti crollarono bruscamente e, con ciò, si ridusse drasticamente per i clienti che avevano acquistato la pietra la possibilità di poterka rivendere le pietre tramite la società venditrice. Nell’ottobre 2017 le società venditrici e le banche coinvolte furono sanzionate dall’Autorità garante per la concorrenza e il mercato per pratiche commerciali scorrette: Agcm, infatti riconobbe come ingannevoli e omissive le informazioni predisposte da IDB e individuò gli istituti bancari come corresponsabili se non altro per  aver utilizzato il materiale informativo predisposto da IDB nell'offrire i diamanti>.

<Noi rivendichiamo l'assoluta buona fede in questa situazione> ha commentato Corrado Giani, raccontando che diversi suoi colleghi e loro familiari avevano acquistato i diamanti. 

 

https://youtu.be/L363bgYZIHY

 

Progetto Giovani

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL

You Tube Video

  • 16-05-19 GENERAZIONI CISL: LO SCANDALO DIAMANTI
  • 09-05-19 GENERAZIONI CISL: DECRETO DIGNITA' ALLA PROVA DEI FATTI
  • 11-04-19 GENERAZIONI CISL: DISPARITA' TRA  UOMINI E DONNE A LAVORO.
  • 04-04-19 GENERAZIONI CISL: VEDEMECUM C.A.F. CISL PER 730
  • 28-03-19 GENERAZIONI CISL: LA FIM CISL PRIMO SINDACATO IN PIAGGIO
  • 21-03-19 GENERAZIONI CISL: GLI EDILI SCENDONO IN PIAZZA A ROMA

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

Conquista del lavoro

Labor TV

Tesseramento CISL