Giovedì, 1 Maggio, 2014

PRIMO MAGGIO, LE MANIFESTAZIONI IN PROVINCIA

 La riforma degli ammortizzatori sociali in discussione in Parlamento rischia di far passare in secondo piano la drammatica situazione causata dai ritardi nell’erogazione dei sussidi per chi è già in cassa integrazione in deroga.

Ad oggi, infatti, sono circa 25mila i lavoratori - solo in Toscana - e oltre 4.700 le aziende che vedono bloccata di fatto l’erogazione delle indennità a seguito della mancata predisposizione degli atti necessari a rendere disponibili le risorse già stanziate, peraltro insufficienti.

Con questa (magra) prospettiva i lavoratori di Cgil, Cisl ed Uil insieme scendono in piazza il giorno del primo maggio.

A San Romano ritrovo presso torre Giulia alle ore 9.30. Il corteo si concluderà con un comizio tenuto da Giancarlo Straini, dirigente Cgil.

A Montecalvoli, alla stessa ora, ritrovo dei lavoratori al circolo «La Perla». Il corteo si concluderà alle ore 11 con un comizio tenuto dal segretario provinciale della Uil Renzo Rossi.

A Pomarance ritrovo in piazza Sant’Anna. Il corteo si concluderà alle ore 11 con un comizio tenuto dal segretario provinciale della Cisl Gianluca Federici.

Servizi Fiscali CAF

Via VESPUCCI 5 - 56125 PISA
Tel. 050 581001 - Fax. 050 518269

 

You Tube Video

You Tube Channel

GUARDA TUTTI I VIDEO
del nostro Canale You Tube

il Quotidiano della Cisl

la Tv della Cisl

Tesseramento CISL

Sportello Lavoro

EMERGENZA COVID-19

 

 

CISL FP: CORSO Regione Toscana

CGIL-CISL-UIL STOP VIOLENZA SULLE DONNE

DECRETO CURA ITALIA

Convenzione a livello nazionale per gli iscritti CISL

Convenzioni a livello locale per gli iscritti CISL